Chi Sono

Anche io, come tanti altri cinofili, ho scoperto il mondo della cinofilia e della cinologìa e me ne sono appassionato poiché un mio bel cane, il cocker spaniel inglese chiamato Manolo di Sainte Flavie, portato in expo a fine anni '60, ad iniziativa del suo allevatore e me assente, mi è tornato a casa assieme ad un lusinghiero giudizio (in quell'occasione, a firma di Raffaello Mariotti), un cartellino azzurro con su scritto "eccellente" ed ad una coppa.

Scattata la molla della passione ed ottenuto l'affisso, divenni Giudice ENCI, a fine 1974, al minimo dell'età consentita e sono ormai all-rounder da oltre dieci anni; come Giudice ho avuto davvero fortuna ed ho giudicato esposizioni canine in mezzo mondo (Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Brasile, Bulgaria, Repubblica Ceka, Cile, Cipro, Cina, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Filippine, Germania, Grecia, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Kazakistan, Kuwait Lettonia, Lituania, Norvegia, Nuova Zelanda, Malta, Messico, Olanda, Ungheria, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Repubblica di San Marino, Serbia, Slovenia, Slovacchia, Svizzera, Sud Africa, Spagna, Svezia, Turchia, Ucraina, Uruguay e Venezuela).

Giudicare in tutto il mondo è davvero bellissimo ma, in assenza di una valida collaborazione e di una struttura adeguata, ciò determina sia la mia scarsissima partecipazione alle manifestazioni cinofile come concorrente sia la realizzazione di pochissime cucciolate.

Sull'onda dei successi di Axel, ogni tanto realizzo qualche cucciolata per produrre (e trovare ottima casa) soggetti ricchi di attitudine venatoria e morfologia ben caratterizzata per marcare adeguatamente 1- la lunghezza dei raggi ossei ed i conseguenti "angoli" che consentono al bracco italiano di esprimere il suo tipico ed affascinante trotto  2- l'indispensabile dimorfismo sessuale 3- il temperamento docile ed affettuoso

Who I'am 

I, like many other dog lovers, I discovered the world of cynology and dog world and I am passionate because my beautiful dog, a cocker spaniel named Manolo Sainte Flavie, brought expo in the late 60s, on the initiative of His breeder and me away, I came home with a flattering judgment (on that occasion, signed by Raffaello  Mariotti), a blue card with the words "excellent" and a cup.
Taken spring of passion and got the affix, became Judge ENCI, in late 1974, the minimum age of consent and are now all-rounder from ten years; as Judge I got really lucky and I judged dog shows in half the world (Argentina, Australia, Austria, Belarus, Belgium, Brazil, Bulgaria, Czech Republic, Chile, Cyprus, China, Croatia, Denmark, Estonia, Finland, the Philippines, Germany, Greece, Great Britain, India, Ireland, Israel, Kazakhstan, Kuwait, Latvia, Lithuania, Norway, New Zealand, Malta, Mexico, the Netherlands, Hungary, Poland, Portugal, Romania, Russia, the Republic of San Marino, Serbia, Slovenia, Slovakia, Switzerland , South Africa, Spain, Sweden, Turkey, Ukraine, Uruguay and Venezuela).
Judging around the world is really a beautiful thing, but, in the absence of a viable partnership and an appropriate structure, all that determines both my little involvement in dog show as exhibitor and my making very few litters.